Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si svolgerà dal 28 settembre al 10 ottobre 2020, presso l’Atrio del Centro Polifunzionale per Studenti dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, la mostra “Dialoghi del mare” della pittrice Giulia Napoleone. L’esposizione, intitolata “Dialoghi del mare”, è legata espressamente al mare, elemento territoriale e culturale al centro delle attività del Progetto Interreg Grecia-Italia Polysemi, a partire dalle scritture legate all’esperienza del viaggio tra basso Adriatico e Ionio che hanno dato il primo avvio al concepimento del Parco.

La mostra ospita dodici lavori ad olio su tela, della identica dimensione di un metro per un metro: opere che rimarranno certamente impresse ai visitatori dello spazio espositivo in cui sono collocate perché, insieme con tutta la produzione di Giulia Napoleone, sanno coinvolgere lo sguardo e la mente. Dodici “misure della memoria” – secondo quanto si legge in tutte le titolazioni delle opere − che stabiliscono un rapporto intrinseco e profondo tra spazio e tempo.

Alla inaugurazione della mostra, interverrà la Prof.ssa Stefania Zuliani dell’Università di Salerno, dopo il saluto del Magnifico Rettore dell’Università di Bari Aldo Moro, Prof. Stefano Bronzini, del Direttore del Dipartimento Lelia, Prof. Davide Canfora, e del Project manager del progetto Polysemi, Prof.ssa Giulia Dell’Aquila; sarà presente l’artista, Giulia Napoleone.

Il Progetto Polysemi, finalizzato alla creazione di un “Parco dei viaggi letterari in Grecia e Magna Grecia” è nato da un’idea dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, che ne è capofila con il Dipartimento di “Lettere, lingue, arti. Italianistica e culture comparate”, e realizzato in cooperazione con altri quattro partner: il Comune di Taranto, il Dipartimento di Informatica della Ionian University – Research Committe di Corfù, il Ministero della Cultura e dello Sport e la Regione delle Isole Ionie. Polysemi è co-finanziato dall’Unione Europea, attraverso il Programma di Cooperazione Grecia-Italia 2014-2020.