Main content

Alert message

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

L’istituzione di un osservatorio pilota per il monitoraggio delle coste, le indagini geotecniche e le applicazioni di telerilevamento per il rischio erosivo: sono alcuni dei risultati del progetto europeo di cooperazione Triton, che saranno presentati online il prossimo 2 luglio (a partire dalle 9.00) durante levento finale del progetto, registrandosi a questo link

Il progetto, cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il Programma di cooperazione Interreg V- A Grecia-Italia 2014-2020, fronteggia problemi relativi allerosione sulle coste pugliesi e della Grecia Occidentale, definendo modelli utili alla gestione integrata delle zone costiere e la formazione di funzionari delle amministrazioni locali e appartenenti ad associazioni professionali per lo studio e la diffusione di buone pratiche.

Numerosi gli interventi in programma: per la Regione Puglia interverranno Domenico Laforgia, Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro, Giuseppe Pastore, dirigente della Sezione Internazionalizzazione, Michela Cariglia, esperta di blue economy; Elisa Furlan per il Cmcc, nonché rappresentanti ed esperti accademici greci coinvolti nel progetto.

Sul fronte greco parteciperà il governatore della Grecia Occidentale Nektarios Farmakis, che ha sottolineato come "Le questioni relative all'erosione costiera e all'adattamento ai cambiamenti climatici saranno particolarmente rilevanti nei prossimi anni e pertanto i Comuni e le Regioni devono essere adeguatamente preparati per fronteggiarle”.

Durante l’evento saranno inoltre proiettati due video formativi realizzati nel corso del progetto, che presentano e analizzano i casi pilota di Patrasso e Bari.

Preambolo a questo evento, una giornata di formazione il 1 Luglio 2020, per i dirigenti dei governi, per i tecnici e i funzionari delle comunità locali in materia di erosione costiera durante la quale verrà presentate l'applicazione del sistema informativo geografico di partecipazione pubblica, che è uno strumento moderno per affrontare il fenomeno erosivo.

Per partecipare alla giornata informativa è necessario registrasi al seguente link.

Capofila di progetto la Regione Puglia, supportata da ARTI, l’Agenzia strategica per la tecnologia e l’innovazione, con la collaborazione  della Regione della Grecia Occidentale, il Centro Euro Mediterraneo per i cambiamenti climatici (CMCC), lUniversità di Patrasso, il Gruppo europeo di cooperazione territoriale Efxini Poli.

Tutte le informazioni sul progetto Triton sono disponibili sul sito web al seguente link.