Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Dal 26 al 30 agosto non prendete appuntamenti: insieme al Teatro Pubblico Pugliese, al Teatro Comunale e al Comune di Ruvo di Puglia, e a tutti i partner locali prende vita Racconti di Pietra, il percorso teatrale, strutturato dalla Compagnia La Luna nel Letto – Tra il dire e il Fare insieme ai suoi 33 partner, nell’ambito del Progetto “Interreg Nett – Network of Theatres for the valorization of Cultural and Natural Heritage to develop a Sustainable Tourism”, finanziato dal Programma di Cooperazione Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020.

Ecco il programma

Concerto in acustico 26 agosto ore 21.00 c/o Largo Annunziata Ruvo di Puglia

RACHELE ANDRIOLI E ROCCO NIGRO in COSA SONO LE NUVOLE 

Due giovani autori e interpreti che lavorano a una proposta con tratti innovativi, tra un ben radicato tratto salentino e una dimensione decisamente nuova, tra “world music” e nuove “sensibilità musicali” contemporanee. Maliè Maldimè e Maletiempu sono le pubblicazioni discografiche prodotte dal duo. Hanno ottenuto notevole successo di pubblico e critica, anche in ambito internazionale, prodotti dall’etichetta salentina Dodicilune.

29 agosto ore 21.00 c/o sagrato Largo Cattedrale Ruvo di Puglia

TEATRO KOREJA

PER PRIMO, AMORE - lettere di eroine sull'amore

cura artistica Elena Bucci
cura del progetto Salvatore Tramacere
con Giorgia Cocozza, Alessandra De Luca, Angela De Gaetano, Emanuela Pisicchio, Maria Rosaria Ponzetta, Anđelka Vulić
musiche originali Giorgio Distante

Progetto di ricerca teatrale internazionale realizzato nell'ambito di Casa D'altri percorsi esperienziale site specific per far rivivere i beni culturali e la rete stabile di collaborazione fra aziende e realtà culturali del territorio costituitasi lo scorso ottobre grazie al Progetto Nett. Un viaggio nel tempo verso la tragedia antica e il mito, che sono attuali e sono vita e nutrimento per una visione nuova della contemporaneità. La presentazione è liberamente ispirata alle Eroidi, raccolta di epistole composte dal poeta latino Ovidio tra il 25 ed il 16 a.C. circa: un epistolario immaginario tra eroine note e meno note e i loro mariti, fidanzati o amanti.

 

Bella Addormentata 30 agosto alle ore 21 in Largo Cattedrale – Ruvo di Puglia

Uno spettacolo permeabile ed empatico capace di comunicare a tutti.

Regia di Michelangelo Campanale, coreografie di Vito Cassano della Compagnia Eleina D, aiuto regia di Claudia Cavalli, con Maria Pascale della Compagnia La Luna nel Letto e i danzatori-acrobati della Compagnia Eleina D: Erica Di Carlo, Antonella Piazzolla, Francesco Lacatena e Roberto Vitelli.

Le fiabe come le pietre si modellano al passaggio del vento, dell'acqua, del sole e del tempo. Re, regine, principi e principesse sono sempre lì a farci sognare, ma anche a ricordarci che prima o poi sul nostro cammino incontreremo una strega.

La regia di Michelangelo Campanale e le coreografie di Vito Cassano della Compagnia Eleina D ci raccontano una fiaba dove la protagonista è l'antagonista: la strega che con il suo sguardo eterno ci accompagna nel suo mondo fatto di saggezza e necessità, ma anche di solitudine.

I due artisti pugliesi attraverso le interpretazioni di Maria Pascale della Compagnia La Luna nel Letto e dei danzatori-acrobati della Compagnia EleinaD (Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Antonella Piazzolla, Francesco Lacatena, Marco Curci e Roberto Vitelli) ci parlano di donne e del potere della creazione, di temi universali che si intrecciano attraverso la drammaturgia della danza, delle arti visive, della parola e della musica.