Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

POI Energia

Prorogati i termini per progetti ammessi ai finanziamenti dell'avviso pubblico (maggio 2010) rivolto alle amministrazioni dello stato, Regioni, Province, Comuni e comunità montane delle regioni convergenza (Puglia, Calabria, Campania e Sicilia) per la presentazione di progetti da realizzare nell'ambito del Poi Energia - linea 1.3 “interventi a sostegno della produzione di energia da fonti rinnovabili nell'ambito dell'efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche o ad uso pubblico”.

I porti si fanno “verdi” seguendo un percorso di trasformazione del modo di consumare energia. Tra gli strumenti che si intende utilizzare per avviare questo percorso in Puglia – Regione dell'Obiettivo Convergenza interessata dal Poi Energia insieme a Calabria, Campania e Sicilia – c’è il Piano energetico dei Porti del Levante che coinvolge gli scali di Bari, Barletta e Monopoli con la collaborazione scientifica del Politecnico barese.

La Regione con la massima potenza installata di eolico è la Sicilia, con 1.449 Mw e 1.245 aerogeneratori. Seguono Puglia (1.291 Mw), Campania (915 Mw), Calabria (770 Mw), Sardegna (673 Mw), Molise (372 Mw), Basilicata (279 Mw) e Abruzzo (225 Mw). La potenza di eolico installata in Italia è di 6.084 Mw, di cui 286,8 allacciati nel 2011. Le prime regioni nella classifica stilata da Anev sono quelle dell'obiettivo Convergenza interessate dal Poi Energia, Programma operativo interregionale energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013.

L'Europa prosegue nella politica di sviluppo per le energie verdi e dell'efficienza energetica: entro la fine dell'anno sarà resa nota la road map per il 2050. A sostegno di questo cammino, il Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili 2007-2013 cerca, con una dotazione complessiva di circa 1.6 miliardi di euro, di portare le regioni del Sud Italia (Puglia, Calabria, Campania e Sicilia) all'avanguardia proprio nel settore della produzione di energia pulita e dell'efficientamento energetico.

Il Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013 (POI Energia) partecipa a Roma dal 9 al 12 maggio 2011 alla XXII edizione di FORUM PA, Mostra convegno dell’Innovazione nella Pubblica Amministrazione e nei Sistemi Territoriali (www.forumpa.it), in cui Pubblica amministrazione centrale e locale, grandi imprese di tecnologia e servizi avanzati, piccole e medie aziende innovative e organizzazioni del terzo settore, del volontariato, della cittadinanza organizzata si incontrano per presentare nuove progettualità e confrontare le esperienze di gestione e organizzazione del servizio pubblico.