Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si tratta di due strumenti dell’Unione Europea, che favoriscono la cooperazione istituzionale e le iniziative di supporto alla costruzione di capacità in paesi non europei ma che hanno vicinanza geografica (a Est o a Sud) con il nostro continente.

TAIEX (Technical Assistance and Information Exchange) è un programma di assistenza tecnica e di scambio di informazioni. Si tratta di un sostegno alle Istituzioni dell’Unione europea (UE) all'assistenza nel breve termine ai paesi partner, fornendo consulenza nel recepimento della legislazione europea nella propria legislazione nazionale (acquis communautaire), e la sua conseguente applicazione e attuazione.
TAIEX è operativo dal 1996 ed è gestito dalla Direzione generale Politica di vicinato e negoziati di allargamento della Commissione europea.

I paesi beneficiari di TAIEX sono:
• Paesi candidati all’adesione: Albania, ex-Repubblica jugoslava di Macedonia, Serbia e Turchia;
• Potenziali candidati: Bosnia-Erzegovina e Kosovo;
• Comunità turco-cipriota nella parte settentrionale di Cipro;
• Paesi ENPI: Algeria, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Egitto, Georgia, Israele, Giordania, Libano, Libia, Repubblica di Moldavia, Marocco, Autorità palestinese, Siria, Tunisia e Ucraina;
• Paesi Membri dell’UE, nell’ambito della cooperazione amministrativa contenute nelle politiche gestite da DG REGIO.
Link di approfondimento TAIEX


TWINNING, invece, è uno strumento dell’UE che incentiva la cooperazione istituzionale tra pubbliche amministrazioni dei paesi membri e di beneficiari o paesi partner. I progetti Twinning riuniscono insieme le competenze del settore pubblico degli stati membri e dei paesi beneficiari, allo scopo di raggiungere risultati operativi attraverso attività tra pari, c.d. peer to peer.

I paesi beneficiari del Twinning sono:
• Paesi candidati all’adesione: Albania, ex-Repubblica jugoslava di Macedonia, Serbia e Turchia;
• Paesi ENPI: Algeria, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Egitto, Georgia, Israele, Giordania, Libano, Libia, Repubblica di Moldavia, Marocco, Autorità palestinese, Siria, Tunisia e Ucraina.
Link di approfondimento TWINNING