Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

In programma lunedì 24 e martedì 25 giugno 2019, nel Salone degli Affreschi dell’Università di Bari Aldo Moro, il Convegno Internazionale di Studi “Tra Adriatico e Ionio. L’immaginario letterario del viaggio”, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del progetto di cooperazione Grecia-Italia, Polysemi.

Un viaggio tra la Grecia e la Magna Grecia attraverso la letteratura: obiettivo del convegno è quello di raccontare i luoghi di questa area geografica, meta nel corso dei secoli di scrittori, poeti, narratori, saggisti e artisti che hanno viaggiato tra le due coste narrando le storie e le immagini nelle loro opere. Oltre 30 prestigiosi studiosi di letteratura di viaggio, sia italiani che stranieri, illustreranno il tema del viaggio tra la parte bassa del mare Adriatico e il mare Ionio, passando da Il viaggio degli Argonauti fino alle forme e modi di rappresentazione del mare nel Novecento.

Il Convegno sarà occasione per presentare i dieci itinerari di viaggio per turisti appassionati di letteratura del mare, elaborati con il progetto Polysemi e i dieci testi che faranno parte della biblioteca digitale dedicata alla letteratura del mare. Chiuderà il convegno il reading di alcune poesie dedicate al mare accompagnate da un concerto di pianoforte con pezzi musicali dedicati al mare.

L’iniziativa si inserisce tra le attività del progetto POLYSEMI - Park of Literary travels in Greece and Magna Graecia, che nasce da un’idea dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, capofila di progetto, realizzata in cooperazione con altri quattro partner: il Comune di Taranto, il Dipartimento di Informatica della Ionian University – Research Committe di Corfù, il Ministero greco della Cultura e dello Sport e la Regione delle Isole Ionie. Il progetto è co-finanziato dall’Unione Europea, attraverso il Programma di Cooperazione Grecia-Italia 2014-2020. Il Comitato scientifico è composto dai Professori Stefano Bronzini, Giulia Dell’Aquila, Pasquale Guaragnella, Giovanna Scianatico e Franco Vitelli.

 In allegato il programma del convegno.