Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si è svolto il 17 maggio 2019, presso la sede di Regione Puglia della Fiera del Levante il seminario sulla comunicazione destinato ai beneficiari dei 51 progetti finanziati dal Programma di Cooperazione Interreg v-A Grecia-Italia 2014-2020.

Un’importante occasione di confronto per conoscere le regole di comunicazione per i progetti finanziati previste dall’Unione Europea e per aggiornarsi sui nuovi strumenti di comunicazione, a partire dall’uso dei social media, all’utilizzo intelligente degli open data e agli adempimenti del regolamento generale sulla protezione dei dati GDPR (General Data Protection Regulation).

A fare gli onori di casa per Regione Puglia è intervenuto Bernardo Notarangelo, Direttore del Coordinamento Politiche Internazionali, che ha sottolineato l’importanza di comunicare i risultati dell’Europa nei nostri territori e i vantaggi che grazie agli investimenti europei si conseguono nei vari settori economici, trasporti, sostenibilità ambientale, turismo attraverso lo scambio di buone prassi. Sulla stessa lunghezza d’onda, l’intervento di Giuseppe Dimiccoli, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno con esperienza decennale sulle tematiche europee, che ha enfatizzato il ruolo dell’Europa e dei valori della pace, della coesione e dell’unione nella diversità, su cui si fonda.

A seguire le sessioni tecniche con Francesco Paolicelli, esperto di cultura digitale che ha spiegato l’utilità dei dati aperti in ambito nazionale ed europeo, Carmela Sfregola, responsabile di comunicazione del Programma Grecia-Italia che ha illustrato le regole di comunicazione previste dal programma, Enrico Olivieri, social media manager che con esempi concreti ha relazionato sull’uso dei social media per la promozione dei progetti finanziati da UE e Morena Ragone, giurista, intervenuta  per fornire esempi pratici su come adeguarsi alle misure previste dal regolamento sulla protezione dei dati.

 

Di seguito sono disponibili le presentazioni dei relatori.