Main content

Alert message

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Rafforzare l'immagine della Regione e delle aziende pugliesi, qualificare il sistema di offerta locale, promuovere concrete opportunità di investimenti in Puglia e collaborazioni negli ambiti commerciale-produttivo e ricerca-innovazione: sono questi gli obiettivi della missione istituzionale in Israele, a lungo preparata dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, dagli uffici e dalle agenzie regionali, in stretto coordinamento con l'Ambasciata d'Italia a Tel Aviv ed il Consolato Generale d'Italia a Gerusalemme.

La missione, che terminerà il 18 luglio, mira a consolidare le relazioni avviate dal presidente Emiliano nel corso della visita a Grottaglie dell'ambasciatore di Israele in Italia Ofer Sachs, il 25 febbraio scorso: in quella occasione, fu espressa la volontà di creare connessioni con i più importanti players pugliesi dei settori Water management, Waste management, Space Technologies applied to agriculture and Remote control/automated monitoring. È dunque un importante punto di partenza per costruire opportunità strategiche e fruttuose sia a livello istituzionale che industrial/business.

La visita in Israele garantirà alla Regione Puglia una forte presenza e visibilità presso gli imprenditori, le istituzioni e il sistema della ricerca locale.

Della delegazione pugliese guidata dal presidente Michele Emiliano, fanno parte il suo capo di Gabinetto, Claudio Stefanazzi, l'amministratore delegato di Acquedotto pugliese Nicola De Sanctis, il vice presidente di Aeroporti di Puglia Antonio Vasile, il direttore generale di AGER (Agenzia territoriale della Regione Puglia per la gestione dei rifiuti) Gianfranco Grandaliano, il commissario straordinario di ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione) Vito Albino, il presidente di DTA (Distretto tecnologico aerospaziale pugliese) Giuseppe Acierno, la dirigente della sezione Competitività e ricerca dei sistemi produttivi della Regione Puglia Gianna Elisa Berlingerio, il console onorario di Israele in Puglia Luigi De Santis.

"C'è un grande lavoro dietro i dati positivi che vedono la Puglia crescere e affermarsi a livello internazionale in settori strategici come aerospazio, innovazione, agricoltura di precisione - spiega il presidente Michele Emiliano - Noi puntiamo sempre più in alto e intendiamo aprire nuove collaborazioni strategiche che facciano crescere le nostre imprese, creare occasioni per i giovani pugliesi, e contribuire attraverso ricerca e innovazione alla tutela della nostra terra e del nostro mare. Importanti sono anche gli scambi che intendiamo rafforzare dal punto di vista turistico e cultuale".

Il programma prevede una visita alla Israel Innovation Authority a Gerusalemme, al fine di presentare il quadro degli incentivi a disposizione per l'insediamento di aziende estere e consentire ai rappresentanti israeliani di esporre come vengono costruiti i piani per l'innovazione e quali sono i canali di finanziamento per le imprese. La delegazione nelle giornate del 16 e 17 luglio, poi, si dividerà per visite simultanee a imprese nei settori water management, waste management, spacetech applied to precision agricolture. Momenti di scambio culturale e visite istituzionali arricchiranno inoltre la missione, tra i quali l'incontro con Ami Katz, direttore del Museo Eretz Israel, con Fiammetta Martegani, curatrice della Mostra "Dalla terra ferma alla terra promessa, con Avi Blasberger, direttore generale della Israel Space Agency; con il Vice Sindaco di Tel Aviv Doron Sapir.

All'interno dello scenario nazionale, la Puglia si sta ritagliando un ruolo sempre più rilevante nelle relazioni con Israele in modo particolare nella ricerca e innovazione dell'industria aerospaziale (anche grazie alla cooperazione tra Politecnico di Bari e il Technion di Haifa), e nel settore biomedicale e della medicina. Proprio per rafforzare le relazioni, il presidente Emiliano ha incontrato il 25 febbraio 2019 l'ambasciatore d'Israele in Italia, Ofer Sachs, in visita all'aeroporto di Taranto-Grottaglie. L'incontro è seguito a quello avvenuto a Bari il 30 novembre del 2016 durante il quale Emiliano e Sachs affrontarono i temi legati alle politiche delle acque, alle tecnologie per la depurazione, il riuso e il risparmio, alle politiche industriali dell'aerospazio connesse alla presenza di aeroporti specializzati in Puglia, alle iniziative per le start up tecnologiche. Diverse le iniziative di internazionalizzazione che hanno coinvolto operatori israeliani. Tra queste, dal 20 al 21 marzo del 2018, si è svolta una missione incoming di operatori israeliani in Puglia nei settori Ict e Biotech, mentre una missione incoming di operatori britannici e israeliani del settore aerospaziale, ha avuto luogo a Brindisi dal 28 febbraio al 2 marzo 2017, con l'obiettivo di costituire un'importante occasione di confronto e dibattito sull'evoluzione del settore aerospaziale e dei materiali e tecnologie avanzate. La collaborazione continua con questa missione del presidente Emiliano in Israele.

Report e dichiarazioni della 1^ giornata in Israele - 15/07/2019.
- Emiliano incontra Autorità Innovazione Israele
- Emiliano incontra Custode Terra Santa