Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La Cooperazione Territoriale Europea (o Interreg) 2000/2006 è un'iniziativa comunitaria del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per la cooperazione tra regioni dell'Unione europea. L'obiettivo di Interreg è di rafforzare la coesione economica e sociale nell'Unione europea promuovendo da un lato la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale e dall'altro lato lo sviluppo equilibrato del territorio. Una particolare attenzione è riservata alle relazioni tra le Regioni ultraperiferiche e le Regioni situate lungo le frontiere esterne dell'Unione europea con i Paesi candidati all'adesione.

Per il periodo 2000-2006, la Cooperazione Territoriale Europea dispone di una dotazione finanziaria di 4.875 milioni di euro. L'iniziativa è cofinanziata dalla Commissione e dagli Stati membri. Il contributo del FESR non supera il 75% del costo globale del programma nelle regioni dell'obiettivo 1 e il 50% nelle altre regioni.

La Commissione ha proposto una ripartizione finanziaria indicativa per Stato membro, basata essenzialmente sugli indici demografici nelle zone frontaliere interne dell'Unione europea, nelle regioni ultraperiferiche o ancora nelle zone confinanti con i paesi dell'Europa centrale e orientale. Il 50-80% delle dotazioni nazionali è destinato ai programmi di cooperazione transfrontaliera e il 6% ai programmi di cooperazione interregionale.

I paesi terzi che partecipano ad azioni di cooperazione nell'ambito di Interreg III, per il periodo di programmazione 2000-2006, possono contare sull'aiuto finanziario del programma PHARE-CBC, dei programmi nazionali di PHARE, ISPA e SAPARD e dei programmi TACIS e MEDA e FES. Possono inoltre essere disponibili prestiti della Banca Europea per gli Investimenti (BEI).

I principali Programmi di interesse per gli stakeholder regionali pugliesi sono:

  • INTERREG Italia-Albania
  • INTERREG Grecia-Italia
  • INTERREG Transfrontaliero Adriatico
  • INTERREG ARCHIMED
  • PIC  Central, Adriatic, Danubian and South-East European Space 2000-2006 (C.A.D.S.E.S.)
  • IIIC EST