Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Puglia: terra di accoglienza, motore di sviluppo e di aiuto internazionale

Politiche e pratiche di gestione dei fenomeni migratori, sostegno allo sviluppo e aiuto umanitario

In programma a Bari, il 12 settembre 2018, nel Padiglione 152 (Sala 1) della Fiera del Levante una giornata di informazione, discussione e sensibilizzazione sulla Puglia come luogo che guarda allo sviluppo ed alla resilienza dei popoli, sia sul proprio territorio che nei Paesi terzi, facendo tesoro anche dell’operato di due entità Internazionali qui presenti: l’Istituto Agronomico mediterraneo CIHEAM, a Bari, e la Base di Pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite UNHRD, a Brindisi.

Le due organizzazioni internazionali operano, da decenni sul territorio pugliese per rafforzare la resilienza delle popolazioni che si trovano a dover affrontare difficoltà ed emergenze quali catastrofi naturali e conflitti. Essi operano per offrire una concreta assistenza, allo sviluppo e umanitaria, anche per conto di una più vasta comunità internazionale e in molti casi grazie al fondamentale sostegno dell’Agenzia italiana per la Cooperazione allo sviluppo (AICS) anch’essa presente all’evento insieme alla Direzione generale cooperazione allo sviluppo (DGCS) del Ministero degli esteri.

La Puglia, da sempre nel corso della storia terra di approdo, transito e destinazione per molti popoli del Mediterraneo, si interroga su come affrontare l'emergenza dei fenomeni migratori e su quali siano le opportunità che il territorio pugliese può offrire in termini di aiuto, assistenza solidarietà e soprattutto speranza per un futuro migliore.

 

Inoltre, al pari di altre regioni meridionali e non solo, la Puglia è in prima linea nella difesa dei diritti dei lavoratori migranti, specialmente nel comparto dell’agricoltura dove i lavoratori stranieri sono costretti ad accettare forme di esistenza disumane, che li relegano ad uno stato di povertà estrema e di esclusione sociale. Per far fronte a questo fenomeno, nel 2017, la Regione ha deliberato la realizzazione di alcune foresterie capaci di ospitare 1300 migranti.

Numerose sono anche le iniziative promosse dall’Amministrazione regionale per l’offerta di servizi integrati e per l’integrazione sociale ed economica dei migranti, con particolare attenzione ai minori. 

Sarà anche questa l'occasione per presentare i risultati della Legge Regionale n. 20 del 25 agosto 2003 "Partenariato per la cooperazione" che mira a rafforzare i partenariati tra comunità locali, la cooperazione internazionale e la cultura dei diritti umani. 

Aprirà i lavori Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia; presenti all'incontro, Luigi De Chiara – Ministro plenipotenziario, Capo dell’Unità per la strategia, i processi globali e le organizzazioni internazionali della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del MAECI e Leonardo Carmenati – Direttore Vicario, dell'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Parteciperanno per il CIHEAM Bari, il Direttore Maurizio Raeli  e per UNHRD, Marta Laurienzo, Brindisi Depot Manager and Deputy Network Coordinator UNHRD.

Per la Regione Puglia presenti al tavolo dei lavori Maria Grazia Donno - già Dirigente della Sezione Relazioni Internazionali della Regione Puglia e Roberto Venneri - Dirigente ad interim della Sezione Sicurezza del Cittadino, Politiche per le migrazioni ed antimafia sociale.

Coordinerà l’evento Bernardo Notarangelo, Direttore del Coordinamento Politiche Internazionali di Regione Puglia.

 

Per partecipare all'evento è necessario compilare il file-invito allegato.

L'invito, stampato o mostrato digitalmente, va consegnato alla biglietteria dedicata alla Regione Puglia che è ubicata esclusivamente all’ingresso cd Edilizia, via di Maratona per essere commutato in biglietto di ingresso al quartiere fieristico.