Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

EUSAIR

Pubblicata una nuova scheda informativa generale sulle Strategie Macroregionali, che nascono per volontà dell’Unione Europea con l’intento di affrontare in maniera efficace sfide e criticità comuni di tutti i Paesi coinvolti nell’area di riferimento sostenendo, al contempo, potenzialità e best practice diffuse in un sistema sinergico e solido tra tutti gli Stati interessati.

Si terrà a Ispra, in provincia di Varese (Lombardia), dal 24 al 26 gennaio 2018, la settimana dell'Innovazione macro-regionale - Trasferimento di conoscenze e tecnologie nelle macro-regioni. La tre giorni promuoverà l'apertura delle infrastrutture e dei laboratori di ricerca del Joint Research Centre della Commissione europea, ne illustrerà le competenze tecniche e scientifiche, in particolare nel campo dell'ambiente, dell'energia, dei trasporti e delle biotecnologie.

L'Euroregione Adriatico-Ionica (EAI), associazione di cooperazione transnazionale costituita dalle regioni e le autorità locali che si affacciano sul Mar Adriatico e sullo Ionio, presente all’evento “Delivering EUSAIR’S Implementation” presso il Parlamento Europeo di Bruxelles. La tavola rotonda, promossa dal parlamentare ed ex presidente dell’Euroregione Ivan Jakovcic, è stata organizzata con lo scopo di istituire un gruppo informale del Parlamento europeo chiamato “Friends of EUSAIR”.

Nell’occasione, l’EAI insieme alla Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime d’Europa (CPMR), i Fora delle Città, delle Università e delle Camere di commercio dell’Adriatico Ionico hanno presentato l’iniziativa congiunta AI-NURECC, una piattaforma per promuovere il dialogo strutturato e una cooperazione più efficace tra i principali attori dell’area. Questi network hanno deciso di fondere le proprie conoscenze e competenze per metter in campo questa nuova iniziativa finalizzata ad una corretta attuazione della strategia macroregionale, con un approccio efficace di governance di multilivello.

Si terrà a Napoli, il 29 e 30 novembre 2017, la conferenza regionale di stakeholder sull'Economia Blu promossa dall'Unione per il Mediterraneo, evento particolarmente interessante anche in prospettiva delle iniziative previste nell’ambito della Strategia Macroregionale Adriatico – Ionica. Uno dei 4 pilastri su cui si articolano le priorità d’azione contenute nell'Action Plan EUSAIR, infatti, pone attenzione alla “Blue Growth” (Acquacoltura e pesca, tecnologie blu, servizi marini e marittimi). Si sovrappongono, dunque, temi e aree geografiche determinanti sia per le attività dell’organizzazione intergovernativa “Union for the Mediterranean” (UfM) sia per quelle della Macroregione Adriatico – Ionica.

"Per un'Europa che guardi davvero alla Via della Seta come a un obiettivo strategico, l'Adriatico deve essere un mare-lago. E la costruzione di ponti tra le due sponde deve avvenire il più rapidamente possibile. Crediamo molto all'Europa federale e delle macroregioni, che ci rendono più forti e più liberi, molto poco all'Europa delle piccole patrie, che ci dividono e ci indeboliscono".