Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

HOME

Si sono chiusi l’8 giugno 2018 i termini di partecipazione al bando per la ricerca di due esperti tematici del Programma di Vicinato "ENI" 2014-2020 nel bacino del Mediterraneo, uno nel campo dello sviluppo socio-economico ed un esperto tematico in campo ambientale. Online i risultati della selezione!

Ai 2 vincitori del bando andrà il compito di supportare il Joint Monitoring Committee nella selezione delle priorità del programma che saranno oggetto dell'invito a presentare progetti strategici. Entrambi forniranno al Comitato di Monitoraggio Congiunto un aggiornamento dell'analisi socioeconomica e ambientale inclusa nel Programma Operativo Congiunto (cfr. paragrafo 2.1 "The situation analysis: main socio-economic trends and environmental State") e una breve relazione su priorità, risultati attesi, indicatori che definiscano la migliore combinazione possibile di priorità e risultati su cui focalizzare i progetti strategici.

Gli esperti dovranno svolgere le attività previste a distanza, utilizzando strumenti propri e nel luogo di lavoro abituale, secondo la tempistica concordata con l’Autorità di Gestione.

Si comunica a tutti i beneficiari dei progetti approvati della prima call del Programma Grecia-Italia 2014-2020, che sono disponibili i modelli di domanda per avviare la procedura di individuazione dei controllori di primo livello. La modulistica per la richiesta di nulla osta ed i relativi allegati sono raggruppati per le tre tipologie di controllore di primo livello.

“Un modello per la comunità internazionale”: così il Direttore Esecutivo del World Food Programme (WFP), David Beasley, recatosi in visita alla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD), situata nell’ex Base USAF di San Vito dei Normanni (Brindisi). Si tratta della prima visita di Beasley alla Base UNHRD pugliese da quando è stato nominato, l’anno scorso, alla guida dell’agenzia ONU con sede a Roma. Al WFP fa capo la complessa rete di sei Basi di Pronto intervento umanitarie nei diversi continenti e di cui Brindisi è “la capostipite”.

Il Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Giorgio Marrapodi), il Direttore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Leonardo Carmenati), il Capo Unità per la Strategia, i processi globali e le organizzazioni internazionali

Il Consiglio d'Europa è alla ricerca di diverse figure professionali da impiegare presso le proprie sedi a Strasburgo, Parigi, Yerevan e Podgorica. Le scadenze per presentare le candidature si susseguono fino a settembre 2016.