Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si terrà a Bari giovedì 21 novembre, presso il Palace Hotel (ore 14.30/18.00), il seminario “Perspectives of the EUSAIR strategy: Projects, initiatives and stakeholders in the Pillar IV Sustainable Tourism”, promosso dalla Regione Puglia – Coordinamento delle Politiche Internazionali e che vedrà la partecipazione dell'Assessore all'Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali.

Nel corso del seminario, aperto al pubblico, verranno presentati lo stato dell'arte e le linee programmatiche che il Pilastro 4 - Turismo Sostenibile ha in programma di implementare nel prossimo futuro nell’ambito della Strategia per la Macroregione Adriatico Ionica (EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region - EUSAIR). Sarà l’occasione, in particolare, per illustrare le priorità strategiche definite nell'ambito del Pilastro IV e le iniziative fin qui promosse, ed anche per discutere di politiche e sfide nel settore turistico e culturale attraverso le voci di network istituzionali e stakeholder privati nell’area Adriatico-Ionica. I lavori si concluderanno con una sezione “Questions and answers”.

Il seminario è previsto nell'ambito delle giornate del Thematic Steering Group meeting del Pilastro IV, che Bari ospiterà per la prima volta ed al quale parteciperanno i referenti dei Ministeri del Turismo provenienti da Grecia, Albania, Montenegro, Bosnia Erzegovina, Serbia, Croazia, Slovenia e Italia.

Nei prossimi giorni saranno disponibili l’agenda dei lavori e le modalità di partecipazione al seminario.

Scheda di approfondimento EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region.