Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

A fine dicembre 2018 risultano ben 1.100 progetti finanziati dai Programmi dell’Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea (CTE) sostenuti dal FESR, nonché dai Programmi sostenuti dallo Strumento di assistenza alla pre-adesione (IPA) e dallo Strumento Europeo di Vicinato (ENI) ai quali risultano ammissibili i territori italiani. Il livello complessivo degli impegni di spesa assunti dai programmi al 31 dicembre 2018 è pari al 66% delle risorse programmate per il 2014-2020, per un importo totale pari a € 1.966.968.679 euro.

Sono questi alcuni dei dati contenuti nella Relazione 2018 sulla partecipazione italiana ai Programmi CTE, ENI e IPA II 2014-2020 predisposta dall’Agenzia per la coesione territoriale e dal Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’Articolo 8 del Regolamento del Gruppo di Coordinamento Strategico CTE.

La Relazione, grazie alle informazioni trasmesse dalle Autorità di Gestione e dalle Amministrazioni regionali e nazionali interessate, fornisce una analisi puntuale dello stato di attuazione dei Programmi CTE, ENI ed IPA II e della partecipazione italiana in termini di progetti finanziati, risorse assegnate, territori e soggetti coinvolti.

Il documento illustra, inoltre, le scelte organizzative e gestionali delle Amministrazioni per le attività di cooperazione; la complementarietà e le sinergie tra gli interventi CTE e gli altri Programmi finanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei (c.d. programmi mainstream); l’attuazione delle Strategie Macroregionali che coinvolgono l’Italia (Strategia Europea per la Regione Adriatico-Ionica – EUSAIR e Strategia Europea per la Regione Alpina – EUSALP).

Infine, la relazione presenta gli approfondimenti analitici sviluppati sui seguenti focus tematici: strumenti di sviluppo territoriale integrato nell’ambito della CTE, GECT (Gruppi europei di cooperazione territoriale) e capitalizzazione.

Approfondimenti: RELAZIONE 2018