Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Pubblicato il decalogo di buone pratiche per poter produrre un olio extravergine d’oliva salutistico, massimizzando il contenuto di polifenoli presenti nel prodotto. Il documento è stato redatto nell’ambito del Programma di Cooperazione Interregionale INTERREG MED, dai partner del progetto europeo ARISTOIL “Rafforzamento della competitività del settore dell’olio d’oliva del Mediterraneo attraverso lo sviluppo e l’applicazione di metodi innovativi per la produzione e il controllo della qualità in relazione alle proprietà nutraceutiche dell’olio extra vergine d’oliva”.

Il Decalogo sulle buone pratiche mira a promuovere una cultura dell’olio EVO di qualità non solo nei confronti dei produttori ma anche dei consumatori, affinché possano riconoscere e valutare le qualità di un olio EVO, che sia fonte di benessere per la salute di tutti.

In generale, la strategia del progetto è articolata su più livelli, attraverso l’attuazione di numerose azioni di rete e di formazione, ed in particolare lo sviluppo di un network mediterraneo di produttori di olio extravergine di oliva salutistico, con corsi di formazione mirati a produttori e frantoiani e lo sviluppo di metodi innovativi per l’identificazione degli ingredienti fenolici dell’olio (Health Claim reg. 432/2012).

ARISTOIL intende inoltre promuovere sinergie tra il mondo della ricerca, gli enti a carattere regionale e nazionale che si occupano della salvaguardia del patrimonio olivicolo ed il settore privato dei produttori e frantoiani, per diffondere una cultura diffusa ed attivare strumenti per aumentare le qualità nutraceutiche dell’Olio extra vergine di Oliva e, quindi, essere più competitivi sui mercati nazionali ed internazionali.

Qui per ulteriori informazioni sul progetto Aristoil!

Download “10 buone pratiche per massimizzare i polifenoli contenuti nell’olio extravergine d’oliva