Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Nelle scorse settimane il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato il regolamento che istituirà, entro due anni, uno sportello digitale unico – il portale Your Europe – tramite il quale i cittadini e le imprese che desiderano spostarsi, lavorare o operare in Europa potranno reperire tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

Lo sportello digitale unico fornirà, ad esempio, informazioni sulle norme dell’UE o nazionali che disciplinano l’occupazione, l’istruzione, l’assistenza sanitaria, la sede legale, le imposte e l’assunzione di personale; come anche  le procedure amministrative necessarie e i servizi di assistenza disponibili.

Il regolamento garantirà che entro cinque anni si possano gestire interamente online oltre venti procedure fondamentali, come richieste di certificati di nascita, immatricolazioni di autovetture, dichiarazioni dei redditi e iscrizioni universitarie.

Il principio “una tantum” riduce la burocrazia transfrontaliera, poiché i cittadini e le imprese possono richiedere alle autorità di scambiarsi i dati o i documenti già forniti.
Lo sportello Your Europe renderà le procedure amministrative più semplici, più rapide e meno onerose.

Approfondimenti