Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Una settimana intensa in Puglia per i rappresentanti politici dell’Associazione binazionale Mugolfo (El Salvador e Honduras), l’équipe delle Unità Tecniche Amministrative (UTA) degli stessi territori ed alcuni delegati dei municipi nicaraguensi. Obiettivo: entrare in contatto con le esperienze e le buone pratiche esistenti in Italia relative alle politiche territoriali regionali e transfrontaliere. L’iniziativa rientra tra le attività del «Progetto Golfo de Fonseca: un modelo de gestión mancomunada trinacional sostenible del territorio y sus recursos ambientales».

Il Progetto (un modello di gestione associata trinazionale sostenibile del territorio e delle sue risorse ambientali) vede la Regione Puglia - Coordinamento delle Politiche Internazionali - Sezione Relazioni Internazionali come soggetto proponente (Applicant). Partner europei: Associazione Medina, Provincia di Lecce, ARPA Puglia.

Obiettivo: contribuire a rendere la Regione del Golfo di Fonseca - che si inserisce geograficamente alla confluenza dei tre Paesi centroamericani di El Salvador, Honduras, Nicaragua - una zona di pace, sviluppo sostenibile e sicurezza. Per raggiungere tale obiettivo, le azioni progettuali mirano a rafforzare tecnicamente ed istituzionalmente l'Associazione binazionale MUGOLFO ed i municipi nicaraguensi: è questa l’unica soluzione possibile per affrontare con una visione globale le sfide della conservazione e l’uso sostenibile delle risorse naturali in un territorio ecologicamente complesso, caratterizzato da un'elevata biodiversità e dalla presenza, in particolare, della maggiore estensione di mangrovie della costa pacifica centroamericana intervallata dagli habitat dei bacini idrografici di alcuni dei fiumi più importanti dell'istmo. Il 50% del Golfo, peraltro, fa parte del Corridoio Biologico Mesoamericano, colpito da un grave processo di degrado che si manifesta con evidenza nell'inquinamento di suoli, acque marine, fiumi e lagune.

L’esperienza di cooperazione decentrata avviata col progetto, dunque, intende definire strumenti e metodologie multi-livello e multi-attore di gestione territoriale che consentano un controllo sostenibile delle risorse ambientali del Golfo di Fonseca, per superare così l'eccessiva pressione antropica sull'eco-sistema, causata specialmente delle attività produttive della popolazione locale (pesca, agricoltura, estrazione di sale, legname).

L’interscambio di esperienze dei partner internazionali ha segnato la sua prima tappa durante l’incontro con la Mancomunidad Trinazionale Transfrontaliera Río Lempa (14-17 febbraio 2017). E’ seguita la missione istituzionale della Regione Puglia in El Salvador, Honduras e Nicaragua (23 febbraio-3 marzo 2017) e gli incontri partecipativi con gli attori chiave dei territori di Honduras – El Salvador (31 maggio e 14 giugno 2017).

Ultimo step in ordine di tempo, dal 31 luglio al 4 agosto 2017, è il seminario formativo in Puglia per una delegazione di rappresentanti politici dell’Associazione binazionale MUGOLFO (El Salvador e Honduras, l’équipe delle Unità Tecniche Amministrative (UTA) degli stessi territori ed alcuni delegati dei municipi nicaraguensi.
In agenda:
• incontri istituzionali, presentazione delle attività internazionali e transfrontaliere della Regione Puglia e stato d’avanzamento del Progetto Golfo di Fonseca;
• a cura di ARPA Puglia : approfondimento sugli impatti antropici sulla qualità delle acque marino-costiere e misure di mitigazione (depurazione delle acque reflue, gestione sostenibile dell’acquacoltura, ecc.); visita di campo presso l’Area Marina Protetta di Torre Guaceto con descrizione delle peculiarità naturalistiche e dei vincoli per la tutela ambientale;
• visita della città di Bari e del suo sviluppo locale in chiave turistica;
• a cura della Provincia di Lecce: presentazione  delle politiche territoriali di coordinamento e delle attività di sviluppo locale realizzate a livello municipale e sopra-municipale ; visita di campo presso il Parco delle Cesine, il GAL Capo Santa Maria di Leuca (Comune di Tricase) ed il Comune di Cursi.

Il progetto, avviato nell’aprile 2014, proseguirà le sue attività fino a marzo 2018. Referente per la Puglia è Maria Grazia Donno, Dirigente Sezione Relazioni Internazionali.

Consulta qui la scheda di approfondimento sul Progetto Golfo de Fonseca!