Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

HOME

Approvata la graduatoria definitiva nell’ambito L.R. 12/2005, art.8, in riferimento all’Avviso pubblico 2019 per le “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo”. Le istanze ritenute ammissibili saranno finanziate esclusivamente fino all'esaurimento delle risorse disponibili. Al momento, ad ogni modo, accedono al contributo regionale previsto le prime sette iniziative nella graduatoria.

“Si rafforza la nostra amicizia e la nostra volontà di lavorare insieme. Le vite nelle istituzioni sono spesso dure, difficili: per questo è così importante conoscersi e stringere legami. Scoprire un'amicizia è una fortuna straordinaria, perché l'intesa tra le persone ha una importanza fondamentale, anche a livello internazionale”. Sono le parole che il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha rivolto al premier albanese Edi Rama ospite dell'International Forum "La blue economy nel Mediterraneo: opportunità di sviluppo e cooperazione" organizzato da Regione Puglia, Puglia Sviluppo, Polis Avvocati, Fondazione FareFuturo, Deloitte Legal.

Il Programma di Cooperazione Interreg V-A Grecia-Italia in collaborazione con i progetti finanziati Interreg Path e Interreg Cross the Gap, celebra l’edizione 2019 della Giornata Europea della Cooperazione attraverso due eventi focalizzati sul tema dell’inclusione sociale, una delle undici priorità della politica di coesione per il periodo 2014-2020. 

Il tema dell’innovazione declinato attraverso diversi ambiti di intervento nei programmi di Cooperazione Territoriale Europea. È il focus del workshop “Adriatico e Mediterraneo, mari di innovazione” organizzato dalla Regione Marche – National Contact Point del Programma ADRION e dalla Regione Puglia – Coordinamento delle Politiche Internazionali, nell’ambito della 83^ Fiera del Levante di Bari.

A confronto le Autorità di gestione, i National Contact Point e le esperienze vissute direttamente sul campo da parte degli stakeholder per indagare e comprendere quale contributo l’innovazione, trasversalmente, può dare alla cooperazione.

“La Puglia partecipa a ben 9 Programmi CTE nel 2014/2020, con più di 250 stakeholder pugliesi che sono parte attiva in circa 150 progetti, per un valore di più di 100 Mln € – ha spiegato Domenico Laforgia, Direttore del Dipartimento regionale Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro e, ad interim, del Coordinamento delle Politiche Internazionali – Parlare di innovazione significa, innanzitutto, sostenere la crescita sostenibile a livello economico, ambientale e sociale dei Paesi in pre-adesione e Paesi terzi, e garantire pace, prosperità e sicurezza in tutta l’area, per i nostri confini ed il nostro Paese”. Non solo, il prof. Laforgia, ha introdotto i lavori del workshop offrendo innumerevoli spunti di riflessione e collegando il tema della giornata ai fattori chiave della cooperazione in area Adriatico-Mediterranea: cultura e turismo, sviluppo della produttività, ambiente, sistema dei trasporti e connessioni, sanità innovativa, governance, protezione civile, Smart Specialisation Strategy.

Il comitato scientifico del Festival Giornalisti del Mediterraneo ha attribuito i premi “Caravella del Mediterraneo” che saranno assegnati il 7 settembre 2019, ore 20.30, a Otranto, nella suggestività scenografia medioevale di Largo Porta Alfonsina. Oltre 70 i reporter, sia italiani che stranieri, presenti all’evento internazionale. Sarà l’occasione per valorizzare i talenti del giornalismo, ma anche la Puglia e la Città di Otranto. Dunque, dal 2 al 7 settembre, dibattiti e workshop, animeranno il confronto sul mediterraneo con giornalisti, diplomatici, accademici e magistrati. Tre le location: il Castello Aragonese, Largo Porta Alfonsina e Piazza del Popolo.