Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

HOME

Promuovere una riflessione e condivisione dell'idea di Europa, per analizzare in maniera critica e propositiva il passato, il presente e il futuro dell'Unione. Questo l'obiettivo del concorso nazionale "Conoscere i Trattati: per un'Europa più forte e più equa" indetto dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) con il Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che potranno partecipare come gruppo-classe e presentare entro il 1° marzo 2019 un elaborato sotto forma di saggio o lavoro di ricerca. Le scuole vincitrici del concorso saranno premiate con una visita alle istituzioni europee organizzata dal Dipartimento per le Politiche Europee e dal MIUR in collaborazione con la Rappresentanza italiana della Commissione europea e con l'Ufficio di informazione del Parlamento europeo in Italia.

Ore 10.00, con una durata di un'ora e mezza, giovedì 24 gennaio 2019. Appuntamento on line per il “Webinar on designing action plans” nell’ambito del Programma di Cooperazione interregionale INTERREG EUROPE con un focus sulla progettazione di piani d'azione. Tutti i lead partner che non hanno completato la fase 1, previa registrazione, potranno seguire presentazioni pratiche e porre domande durante il seminario.

Favorire il dialogo tra i cittadini e i servizi della Commissione Europea che si occupano di relazioni esterne e cooperazione allo sviluppo: è l’obiettivo dell'InfoPoint per la cooperazione esterna, costituito dalla DG DEVCO (Direttorato Generale per lo Sviluppo e la Cooperazione Internazionale). Si mira, dunque, alla creazione di uno spazio pedagogico che possa incoraggiare il dibattito su temi riguardanti la cooperazione esterna europea, attraverso l'organizzazione di visite guidate o di conferenze.

La sessione plenaria del Parlamento Europeo ha approvato l'aumento dei finanziamenti per il Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+), con giovani e bambini tra i principali beneficiari. Il Parlamento propone di aumentare la dotazione del fondo FSE+ del 19% rispetto a quanto proposto dalla Commissione nell'ambito del bilancio a lungo termine dell'UE (2021-2027). Il fondo dovrebbe aumentare da 89,6 miliardi di euro a 106,8 miliardi. Di questi, 105,7 miliardi dovranno essere amministrati in modo congiunto dall'UE e dagli Stati membri.

Sono stati estesi dal 10 agosto al 7 settembre 2018 i termini di partecipazione al bando che invita a presentare un progetto d’impresa in Africa nell’ambito della call for business ideas del programma MigraVenture 1.2. L’iniziativa è promossa dall'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) in partnership con Etimos Foundation e finanziata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.