Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Scenari euromediterranei

L'Italia ha completato il processo di designazione delle autorità di gestione dei 30 programmi Fesr per il periodo 2014-2020. Con l'assegnazione dell'ultima "guida" ancora vacante, quella del programma 'Ricerca e innovazione', e la relativa notifica alla Commissione Ue, possono quindi considerarsi ufficialmente avviati tutti i programmi operativi nazionali e regionali cofinanziati dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale.

Il 27 febbraio 2018 a Bologna (ore 9,00 - nell’Aula Magna di Viale Aldo Moro 30) si terrà il Convegno di presentazione dei risultati del progetto SUCCESS “Sustainable Urban Consolidation CentrES for conStruction” (programma di finanziamento Europeo «Horizon 2020») organizzato dalla Regione Emilia-Romagna, l’Istituto sui Trasporti e la Logistica (ITL), la Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi (CMB) e il Centro interdipartimentale En&Tech – UNIMORE.

Le Regioni italiane, nel corso dell’ultima Conferenza Unificata, hanno espresso parere favorevole sul documento triennale di programmazione e di indirizzo 2017–2019 sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo. Il via libera della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome è contenuto in un documento (che è stato consegnato al Governo) in cui si sottolinea l'esigenza di un approccio maggiormente partecipativo tra l’Amministrazione centrale e il sistema regionale in cui si possa dar vita ad una fase di consultazione prima della definizione del contenuto del Documento.

Due anni di Tessera professionale europea e oltre 450 richieste accolte dall'Italia su oltre mille domande presentate dai professionisti. La nuova procedura elettronica introdotta dall'UE per facilitare la mobilità dei lavoratori europei registra una nuova tappa tra elementi positivi e aspetti da perfezionare, come è ovvio per un sistema sperimentale appena introdotto.

Dall'ultima analisi trimestrale dell'occupazione e degli sviluppi sociali in Europa emerge che nel terzo trimestre del 2017, sostenuta da una solida crescita economica, l'occupazione nell'UE ha registrato un aumento superiore al previsto, mentre le cifre relative alla disoccupazione sono calate ulteriormente.