Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Scenari euromediterranei

La Commissione europea prosegue i lavori per costruire uno spazio europeo dell'istruzione entro il 2025 e presenta una nuova serie di misure che mirano ad aumentare la mobilità per l'apprendimento e le possibilità di istruzione nell'UE, fornire ai giovani i mezzi per agire in autonomia e responsabilità, in particolare incoraggiandoli a partecipare alla vita civica e democratica, e sfruttare la cultura come strumento di progresso sociale e crescita economica in Europa.

Sottoscritti due accordi tra il Dr. Gennaro Damato, Presidente della Fondazione Italiani – Organismo di Ricerca con il Rettore della Universiteti Europian di Tirana, Prof. Tonin Gjuraj ed il Rettore del Collegio Universitario “Luarasi”, Prof. Ethem Ruka. Obiettivo: sviluppare attività didattiche, di formazione e ricerca congiunte, in un contesto di internazionalizzazione.

La Commissione europea ha proposto di rinnovare il "meccanismo per collegare l'Europa" presentando il nuovo bilancio a lungo termine dell'UE 2021-2027 che prevede 42,3 miliardi di euro a sostegno di investimenti nelle reti infrastrutturali europee per i settori dei trasporti (30,6 miliardi di euro), dell'energia (8,7 miliardi di euro) e del digitale (3 miliardi di euro).

Cuba e le regioni italiane verificheranno ulteriormente quali siano le strade per sviluppare di più il settore della cooperazione. È questo l'esito di un confronto che si è tenuto a Roma, nella sede della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dove si è svolto un incontro tra la Segreteria della stessa Conferenza e una delegazione del Ministero del Commercio Estero e degli Investimenti Stranieri della Repubblica di Cuba.

Le amministrazioni interessate al premio “Capitale europea dell’innovazione” dovranno inviare la propria candidatura entro le ore 17 del 21 giugno 2018. Il premio, istituito nell’ambito del programma europeo Horizon 2020, è nato nel 2014 per valorizzare le città come luoghi sistematici di innovazione. Fino ad oggi, Barcellona, Amsterdam e Parigi hanno avuto la possibilità di ricevere questa onorificenza.