Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Scenari euromediterranei

#PlayEurope - EduGames for Active Citizenship è un progetto europeo sviluppato nel quadro del Programma Erasmus+, che utilizza un approccio educativo non formale per offrire agli studenti e ai giovani disoccupati un programma innovativo e coinvolgente per accrescere e promuovere le competenze necessarie per diventare cittadini critici e responsabili, attivi nella vita comunitaria.

In fermento l’organizzazione della Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione 2018 in programma a Napoli, Cagliari e Roma dal 22 al 25 ottobre 2018. Per partecipare agli incontri one-to-one è possibile iscriversi fino al 20 settembre 2018, mentre le iscrizioni all’evento complessivo rimarranno aperte fino al 10 ottobre 2018. Si consiglia, tuttavia, di registrarsi entro il 20 luglio, data in cui sarà inviato un primo blocco di richieste agli organizzatori cinesi.

In questi giorni la Commissione europea ha avviato la Big Data for Migration (BD4M) Alliance (l'alleanza Big Data per la migrazione), un’iniziativa globale per sfruttare il potenziale delle fonti di megadati e fornire informazioni utili sulla migrazione. Una delle principali difficoltà riscontrate nell'elaborazione di politiche migratorie efficaci, infatti, è rappresentata dal fatto che i responsabili decisionali spesso devono lavorare con statistiche tradizionali e dati derivati da censimenti obsoleti.

La città portoghese di Lisbona ha vinto il riconoscimento di Capitale Verde Europea per il 2020. Il titolo di European Green Leaf 2019, che riguarda le città più piccole, va congiuntamente alle città di Cornellà de Llobregat in Spagna e Horst aan de Maas nei Paesi Bassi. Questi prestigiosi titoli sono stati conferiti durante una cerimonia a Nijmegen (la Capitale Verde Europea 2018, mentre Oslo lo sarà nel 2019) dal Commissario per l'Ambiente, gli Affari Marittimi e la Pesca, Karmenu Vella.

Nell’ultima edizione di Panorama, magazine della Commissione europea numero 64, si festeggia il 30° anniversario della creazione della politica di coesione con due contenuti speciali. Uno sguardo ai cinque periodi di programmazione passati mostra, attraverso mappe e infografiche, come la politica e le regioni di cui è al servizio si siano evolute nel tempo.