Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Mentre il settimo anno della formazione europea del Centro interregionale di studi e documentazione - Cinsedo volge al termine, si profila l’imminente avvio del mandato quinquennale della nuova Commissione europea a guida Ursula von der Leyen. Per la formazione europea e le attività che attorno ad essa si sono sviluppate, quest’autunno del 2019 si presenta quindi come un vero e proprio “spartiacque”.

Per questo motivo si è ritenuto opportuno organizzare a fine ottobre una visita di studio a Bruxelles, alla quale ha partecipato una delegazione di 26 funzionari delle Regioni e delle Province autonome italiane. L'occasione si è concretizzata anche grazie alla collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, nell’ambito del VII ciclo di formazione in materia europea del Cinsedo.

Il programma della visita di Studio ha incluso anche approfondimenti sulle politiche settoriali di forte attualità – Economia circolare, Pilastro europeo dei diritti sociali, Politiche orizzontali, Politica di coesione e Governance economica europea – oltre a tematiche istituzionali quali l’Agenda Better regulation e il ruolo della Commissione europea. Gli incontri si sono svolti presso il Charlemagne Building della Commissione europea e sono intervenuti funzionari provenienti dal Segretariato Generale, dalle DG Affari economici e finanziari, Politica regionale, Ambiente, Occupazione e Politiche sociali.

Si è trattato di incontri particolarmente utili in questa fase cruciale di avvio del mandato von der Leyen. Occasioni che, fra l'altro, hanno permesso di fare il punto sulle principali politiche europee di interesse delle Regioni italiane, sulle prospettive in riferimento dell’entrata in carica della nuova Commissione e per rafforzare la rete tra i funzionari che si occupano delle politiche europee nelle rispettive amministrazioni, in vista di una partecipazione regionale alle politiche europee che si connoti sempre di più come azione di “sistema” e di un nuovo programma di formazione a servizio del “sistema” stesso.

In occasione della visita di studio è stato predisposto un dossier che raccoglie tutti i programmi di formazione organizzati dal Cinsedo per i funzionari regionali a partire dal 2011. Alla visita di studio erano presenti Vittorio Calaprice, Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Andrea Ciaffi, dirigente rapporti con l’Unione europea della Conferenza delle Regioni e dell’attività di ricerca del Cinsedo, Cecilia Odone, direttore del Programma di formazione in materia europea.