Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Scenari euromediterranei

Annunciati i finalisti per l'edizione 2017 dei Premi RegioStars, la competizione annuale che assegna un riconoscimento ai progetti regionali finanziati dai Fondi per la politica di coesione dell'UE maggiormente ispiratori e innovatori in Europa. I vincitori sono stati proclamati a Bruxelles nel corso della cerimonia di premiazione RegioStars.

Nell’ambito della Settimana della Sociologia, organizzata in tutta Italia dai Dipartimenti di area sociologica insieme alle Associazioni Scientifiche dei Sociologi, la Società Italiana di Sociologia Economica (SISEC) e il Dipartimento di Scienze Politiche - Università di Bari, appuntamento giovedì 19 ottobre 2017 (h. 14.30, Taranto, Polivalente Tamburi, via Lisippo 8) per il dibattito su “Industria, Ambiente e Sviluppo a Taranto”.

L’Ambasciata d’Italia a Tirana e la Federazione Italiana Gioco Calcio portano per la prima volta in Albania le 4 coppe del mondo vinte dalla Nazionale Italiana di calcio nella sua gloriosa storia sportiva. L’esposizione “4 volte Campioni” è realizzata in collaborazione con la Municipalità di Scutari, con la partecipazione della Federata Shqiptare e Futbollit, ed in occasione della partita Albania - Italia, valevole per le qualificazioni Europee alla fase finale della Coppa del Mondo FIFA 2018.

Negli ultimi 10 anni la politica di coesione europea ha aiutato le regioni a riprendersi dallo shock della crisi economica, ma le disparità territoriali in campi come la disoccupazione e l'innovazione industriale sono aumentate invece di assottigliarsi. L'Italia, in particolare, resta tra le ultime posizioni dell'Ue, unica insieme alla Grecia e che ha registrato un calo medio del Pil pro capite superiore al 15% fra il 2000 e il 2015, nonostante i milioni di fondi Ue investiti. Sono questi alcuni dei dati rilevati nella 7^ relazione sulla coesione economica, sociale e territoriale pubblicata dalla Commissione Ue in occasione dell'apertura, a Bruxelles, della settimana dedicata alle Regioni e alle Città europee (9-12 ottobre).

Un confronto diretto tra mondo accademico e istituzioni che operano a livello europeo e territoriale. Appuntamento lunedì 16 ottobre 2017 a Balogna (sala Armi della Scuola di Giurisprudenza, via Zamboni n. 22 - ore 9) per il convegno "Citizenship in Europe and European citizenship" promosso nell'ambito di una collaborazione tra la Scuola di Giurisprudenza dell'Università di Bologna e l'Istitut Français Italia.